San Nicolò Gerrei

Nasce a Pompu la Casa del pane

Bisaccia del contadino in spalla e un tablet touchscreen per un viaggio multimediale tra i segreti della panificazione. Nasce a Pompu, in provincia di Oristano, La Casa del Pane. Sarà inaugurata domenica 27 maggio alle 17, in via Regina Elena. Un museo 'abitato', un luogo interattivo, dove il racconto di questa antica arte artigianale si snoda tra tradizione e tecnologia. Lungo il percorso espositivo ci si imbatte in video installazioni e pannelli che ne illustrano la storia dai primi del '900 a oggi. Il filo della narrazione attraversa il processo produttivo, macinatura, setacciatura, panificazione, conservazione per giungere alle innovazioni e alla grande varietà di prodotti diversificati, legati ai nuovi gusti e alle moderne esigenze alimentari. Ma sempre con un occhio al passato. Il centro culturale dedicato alla filiera del pane consente ai visitatori di immergersi tra le atmosfere di un paese dell'entroterra oristanese dove l'arte del fare il pane in casa è più che mai viva. Il museo è stato progettato dall'architetto Olindo Merone e seguito da un Comitato scientifico formato da Giuseppina Scorrano, Agostino Piano, Ilenia Cilloco e dall'antropologa Alessandra Guigoni. Le sale sono impreziosite da oggetti e utensili che rimandano alle atmosfere rurali di un tempo. Segni tangibili di una attività legata alla cultura contadina e artigianale. "Accrescere la consapevolezza sull'importanza dell'arte e delle tecniche della panificazione e promuovere l'imprenditorialità locale sono tra i motivi che hanno ispirato la nascita del Museo del Pane", spiega il sindaco di Pompu Marco Atzei nel libro dedicato al Museo che diventa uno strumento di promozione turistica e culturale. La Casa del Pane di Pompu è anche uno spazio di ospitalità con quattro camere con bagno e la zona colazione.(ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie